top of page
Progetto 2: Orkoilili

Alcuni dati di sintesi del progetto

Cronologia

Marzo 2015                                 Sondaggio terreno

Ottobre-novembre 2015          Trivellazione et test pompa 24 heures    

Marzo-aprile 2016                     Installazione pompa manuale

                                                      Costruzione lavatoio e abbeveratoio

                                                      Costruzione cinta di protezione

Aprile 2016                                  Inaugurazione sito

Settembre 2016-aprile 2017    Costruzione serbatoio d'acqua 35'000L  

                                                      Acquisto et installazione motopompa

                                                      alimentata da 30 pannelli solari

Aprile 2017                                  Inaugurazione sito

Particolari 

Beneficiari                                                        4'472 personnes

Profondità                                                        126 m                                        Flusso                                                                18'000 L/h

Costo totale progetto                                     44'670.- CHF

Partecipazione Fondazione Jack Guberan  25'000.- CHF

Sondaggio terreno                                          Hydrogéological Unit                                                                                        Internal Drainage Basin                                                                                    Water Office Singida

Impresa lavori di trivellazione                       Ardhi Water Wells

                                                                            Dar es Salaam                                                                    

Il progetto in immagini

Fase I - perforazione - ottobre-novembre 2015

Il sito di perforazione del progetto Orkoilili si trova vicino alle abitazioni Maasai, a 4 km dal villaggio di Lengatei. La strada non è facilmente accessibile. Per garantire il passaggio dei camion è necessario sgomberare la strada e tagliare le cime degli alberi. La comunità è lì per aiutarti.

I camion arrivano sulla strada che porta al punto di perforazione

A volte il terreno sabbioso deve essere preparato in modo che i camion non affondino nella sabbia. Mettiamo rami e pezzi di legno sul sentiero che prenderanno i camion

Primo tentativo di passaggio...quasi!

Rinforziamo il passaggio aggiungendo rami e riproviamo. Questa volta passa!

La trivella è posizionata nel punto esatto evidenziato qualche mese prima durante lo studio sul campo (rilievo)

Krysia Cinelli, presidente di Elewa-Africa, con Fadhili Magogwa, ingegnere locale che supervisiona i lavori.

La perforazione può iniziare.

Il cantiere visto da lontano

I campioni vengono prelevati ogni 3,5 me sono, secondo gli ingegneri, molto promettenti

Improvvisamente l'acqua comincia a sgorgare, dapprima dolcemente

Poi con forza

Felix, l'ingegnere che ha effettuato il rilievo sul campo, esulta, perché il flusso sembra importante

Fase II - posa tubi in PVC e introduzione ghiaia - ottobre-novembre 2015

Sul sito, Maasai di tutte le età vengono ad osservare ciò che sta accadendo sul sito

I tubi in PVC vanno ora posizionati nel foro avendo cura di mettere quelli con le asole ai diversi livelli dove c'è l'acqua

Affinché i tubi rimangano in posizione, introduciamo ghiaia

Fase III - pulizia del pozzo (flush) - ottobre-novembre 2015

Quando i tubi in PVC sono in posizione, è il momento di pulire il foro. A tale scopo viene introdotto sul fondo un tubo collegato al trapano e viene iniettata aria compressa per rimuovere eventuali residui.

Fase IV - Test di 24 ore - ottobre-novembre 2015

Per poter stabilire l'esatta portata del punto perforato, nel foro viene installata una motopompa provvisoria. Funziona per 24 ore, misurando la portata e la diminuzione del livello dell'acqua ogni ora. Il flusso diminuisce ora dopo ora, fino a stabilizzarsi. Grazie ai dati raccolti, gli ingegneri determinano il livello di stabilizzazione dell'acqua, che sarà il luogo dove dovrà essere posizionata la motopompa, e la portata.

Installazione della motopompa provvisoria

Le donne ne approfittano per fare scorta di acqua

Anche il bestiame beneficia dell'acqua corrente

Installazione della sonda che misura la profondità dell'acqua

Krysia Cinelli è, come la comunità, molto felice di vedere così tanta acqua

Gli ingegneri raccolgono dati

I risultati del test di 24 ore daranno ottimi risultati: una portata inaspettata e sorprendente di 18.000 L/h

Le analisi di laboratorio dell'acqua confermeranno che è potabile.

Al momento della fine della perforazione e delle diverse fasi fin qui descritte, siamo nel novembre 2015. In questa fase la comunità deve attendere ancora qualche mese prima di poter beneficiare dell'acqua. È necessario ordinare e installare una pompa a mano.

Per celebrare il flusso diacqua trovato, i guerrieri Maasai uccidono una capra, cucinano la carne e la condividono con lavoratori, ingegneri e persone della comunità

Fase V - Installazione pompa manuale, costruzione lavatoio e abbeveratoio (marzo-aprile 2016)

È installata una pompa manuale

Le donne possono finalmente godere della presenza di acqua pulita.

Nelle settimane successive viene costruita una lavanderia

Noemi Cinelli, in viaggio in Tanzania, ne approfitta per visitare i siti

Appassionata di fotografia, Noemi scatterà delle bellissime foto durante la sua visita (compresa quella qui sopra), che utilizzeremo per realizzare un calendario in vendita

Visto l'elevato flusso, il comitato Elewa-Africa ha deciso di costruire un abbeveratoio per il bestiame.

Viene organizzata una cerimonia ufficiale con i rappresentanti del villaggio di Lengatei

Viene installato un pannello commemorativo

Vorremmo rendere omaggio alla Fondazione Jack Guberan, che ha sostenuto questo progetto con una generosa donazione di 15'000.- CHF

Fase VI - Costruzione serbatoio 30.000L, installazione motopompa e pannelli solari - Settembre 2016

Dopo alcune settimane di utilizzo, è apparso chiaro che la pompa manuale non avrebbe sfruttato al meglio il flusso di acqua di 18.000 L/h. Questa portata è considerata molto alta per la regione e il pozzo è il 3° migliore nel distretto di Kiteto! Il comitato ha quindi deciso di sostituire la pompa manuale con una motorizzata, alimentata da pannelli solari, e di costruire un serbatoio di acqua da 30.000 litri per fornire una riserva in caso di tempo nuvoloso.

Con il supporto della Jack Guberan Foundation, possiamo iniziare a migliorare il progetto Orkoilili già a settembre 2016

Le fondamenta del serbatoio

Il serbatoio è in cima a una collina.

Le trincee che ospiteranno le tubazioni che collegheranno la pompa al serbatoio dell'acqua

La pompa sommersa

I 30 pannelli solari che alimentano la pompa in modo che possa inviare acqua al serbatoio. Questo scenderà poi al punto di distribuzione situato poco più in basso

La scheda di controllo

Il punto di distribuzione, con 2 rubinetti. Gli ingegneri ritengono che la pressione sia sufficiente

La casetta che ospiterà il guardiano notturno del cantiere

Il progetto è funzionale e tutti ne stanno sfruttando appieno a partire da febbraio 2017

bottom of page